Argentina, orizzonti australi

Prenota

Buenos Aires
Penisola di Valdés
Ushuaia
Capo Horn
El Calafate
3 settimane
13 - 15 ore

Il nostro viaggio

  • Per scoprire Buenos Aires, dagli eleganti palazzi dei quartieri residenziali alle case colorate dei quartieri dei pescatori 
  • Per lasciarsi travolgere dalla sensualità del tango 
  • Per vivere lo spettacolo irripetibile delle masse colossali di ghiaccio bianco azzurro che emergono dalle gelide acque, come il ghiacciaio Perito Moreno, alto 70 metri 
  • Per passeggiare tra migliaia di pinguini Magellano, nella pinguinera di Punta Tombo, la più grande del mondo

Il nostro tour in Argentina inizia a Buenos Aires, metropoli in fermento e di forti tradizioni, piena di carattere e di atmosfera, con eleganti palazzi, ariose e monumentali piazze, moderne “avenidas”. Passeggiamo per il coloratissimo e animato centro, per la famosa Plaza de Mayo, visitiamo Casa Rosada e il pittoresco quartiere italiano de la Boca.

Lasciamo la città per immergerci nella Penisola di Valdés, una delle più importanti riserve faunistiche dell’Argentina dove si riproducono le balene australi, gli elefanti ed i leoni marini.
Da Puerto Madryn raggiungiamo la pinguinera di Punta Tombo che ospita la colonia di Pinguini Magellano più grande al mondo. Il viaggio continua in Patagonia, alla scoperta della Terra del Fuoco al confine tra Argentina e Cile.

Visitiamo i fiordi australi e Ushuaia, la città più a sud del mondo, nata attorno ad un carcere ora restaurato e trasformato in Museo Marittimo.

Da qui salpiamo per una crociera lungo il Canale Murray, sino al Parco nazionale di Capo Horn, un muraglione naturale sul mare di circa 425 metri di altitudine, e visitiamo Baia Wulaia, che fu uno dei più importanti insediamenti indigeni della regione.
Navighiamo alla scoperta del fiordo Garibaldi dove è possibile ammirare le spettacolari panoramiche dell’omonimo ghiacciaio e le impressionanti vette innevate della cordigliera Darwin, poi proseguiamo la navigazione lungo i canali O’Brien e Balleneros, Baia Desolada, Passo Aguirre e Canale Brecknock.

Sbarcati, con una rapida quanto suggestiva trasvolata della Patagonia più estrema, giungiamo a El Calafate: non dimenticheremo mai lo spettacolo irripetibile delle masse colossali di ghiaccio bianco azzurro che emergono dalle gelide acque.


Attività

  • Tango: a Buenos Aires cogliete l’occasione di seguire delle lezioni con ballerini di rilievo, oppure godetevi uno spettacolo in una tipica Tangueria, dove apprezzerete il magnetismo sensuale del tango ballato e cantato dai più grandi artisti
  • Soggiorno in Ranch: per vivere la vita rurale della pampa e della Patagonia nel modo più autentico
  • Tour Enogastronomici: deliziatevi con i vini e le migliori carni argentine, rinomate in tutto il mondo 
  • Mountain Biking, Trekking e Sea Kayaking: la Penisola di Valdés e la Terra del fuoco sono i luoghi ideali per gli sportivi che vogliono immergersi in una natura incontaminata 
  • Whale & Penguin Watching: la riserva faunistica della Penisola di Valdés è la migliore via di accesso per ammirare gli animali che caratterizzano l'ecosistema della Patagonia 
  • Bird Watching: El Calafate è il punto privilegiato per avvistare i fenicotteri rosa e numerosi uccelli acquatici 
  • Escursioni in Barca: navigate tra le meraviglie naturali della Terra del Fuoco 
  • Spedizione in Antartide: avventuratevi in una crociera a sud di Cape Horn, per scoprire la terra dei ghiacci
  • Tour in Mongolfiera: sorvolate le campagne circostanti Buenos Aires con un volo all’alba o al tramonto

Curiosità

  • La città di Buenos Aires fu fondata per la prima volta dallo spagnolo Pedro de Mondoza il 2 febbraio 1536. Nel 1580 l'esploratore spagnolo Juan de Garay le diede il nome di Ciudad de la Santísima Trinidad y Puerto de Nuestra Señora de los Buenos Aires. La città fu battezzata con questo nome in onore della Madonna di Bonaria di Cagliari, in Sardegna. Occupava un'area di 2,3 kmq ed ospitava solo 63 abitant
  • iLa Patagonia rappresenta un terzo del territorio nazionale, ma è abitata solo dal 4,5% della popolazione 
  • Il Ghiacciaio Perito Moreno nel Parco Nazionale Los Glaciares, è la terza riserva al mondo d'acqua dolce